Bertani

 

È un’uva stupenda la Corvina. Importantissima, sempre defilata, mai chiassosa, semplice e generosa, con una buccia unica, diversa da tutte le altre; un’uva inquadrata nell’ambito socioeconomico in cui è coltivata, adattata al concetto filosofico produttivo di questa gente, che lavora molto, ma pretende molto, qualche volta forzando un po’ la mano. Per questo sono stati in molti, ultimamente, a voler sempre più dai vigneti, attingendo a piene mani ai sofisticati sistemi scientifici e tecnologici ormai facilmente messi a disposizione dall’industria enologica e agraria, dimenticando quali siano le doti naturali che invece dovrebbero caratterizzare ogni singolo terroir.  Se si ricordassero di questo ogni vino, sarebbe unico e darebbe ancora più valore al puzzle produttivo con cui si identifica la Valpolicella. È un’uva democratica, la Corvina. Tutti sono cresciuti intorno a lei.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.