La Scolca. Guardare lontano

 

Il primo volume della collana è “La Scolca. Guardare lontano” che, oltre ai testi dell’autore, propone un reportage fotografico di Giò Martorana. In esso vengono raccontati, attraverso un ipotetico viaggio di Chiara Soldati, della cantina La Scolca, piccoli “coriandoli” della lunga storia dell’azienda, affrontando la narrativa in modo originale, in punta di matita, con le note introspettive che caratterizzano la scrittura dell’autore, il quale ha cercato di comunicare cosa vi sia al di là della passione della famiglia Soldati per il vino e il territorio di Gavi.

 

 

 

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.